Le zanzariere sono un elemento fondamentale in casa, soprattutto se si vive in zone umide, in campagna o in grandi città con il pericolo di intrusioni di volatili. Sono efficaci per proteggerci da ingressi indesiderati di animali e insetti e, in alcuni casi, filtrano anche la luce per evitare il surriscaldamento degli interni, soprattutto in estate.

Con l’arrivo però delle pulizie stagionali, i dilemmi ritornano: come pulire le zanzariere sulle finestre? E come pulire le zanzariere senza rovinarle? Abbiamo quindi pensato ad una guida definitiva per conoscere come pulire le zanzariere senza rovinarle e rischiare di comprometterne l’utilizzo.

Come pulire le zanzariere: una guida

Prima di procedere con la pulizia, è importante valutare la tipologia di zanzariera e capire che tipo di sporco andare a rimuovere. Le zanzariere sono a stretto contatto con gli agenti atmosferici e quindi accumulano nel tempo polvere, residui delle piogge e possono anche incamerare negli angoli e o delle insenature piccoli insetti rimasti intrappolati. È importante pulirle periodicamente per evitare non solo che il materiale si deteriori, ma che la polvere possa entrare in casa aiutata dal vento. Nel periodo primaverile, con la presenza dei pollini nell’aria infatti, il rischio è di causare fastidiose allergie ai componenti della famiglia.

Le fasi di pulizia delle zanzariere sono principalmente due: pulizia esterna e pulizia interna. Nel primo caso possiamo procedere con maggiore libertà, perché non rischiamo di coinvolgere aree della casa durante le pulizie, anche se ciò dipende dalla collocazione e dalla composizione della finestra. Nel secondo caso invece bisogna fare molta attenzione, evitando di sporgersi troppo o di raggiungere senza gli strumenti adatti angoli di fatto irraggiungibili, che richiederebbero l’intervento di una ditta specializzata.

Come pulire le zanzariere senza smontarle…

Pulire le zanzariere senza smontarle si può, anche perché in molti casi lo smontaggio richiederebbe tempo e anche conoscenze tecniche per non rischiare di rompere la zanzariera. La prima cosa da fare è predisporre l’area di pulizia: intorno alla zanzariera consigliamo di poggiare sul pavimento carta di giornale o fogli di carta per evitare di sporcare il pavimento. Una volta predisposta l’area, si procede con l’eliminazione della polvere. Vi chiederete come pulire la finestra dall’interno senza far volare la polvere in giro. Basterà azionare l’aspirapolvere procedendo lentamente o utilizzare spazzole e/o pennelli per rimuoverla con delicatezza. La difficoltà è infatti nell’andare e spolverare in tutti i piccoli fori della trama, che sono molto insidiosi. La seconda fase della pulizia va effettuata con acqua e una soluzione pulente: si può utilizzare aceto e bicarbonato per disinfettare con cura o utilizzare del sapone per i piatti o uno sgrassatore. Tutte le soluzioni vanno diluite in acqua e passate sulla zanzariera con un panno. Al termine della pulizia procedere con l’asciugatura.

Una volta terminata la pulizia interna si può procedere con l’esterno. Le modalità sono le medesime, cambia solo la posizione della pulizia. Se infatti stiamo pulendo la zanzariera della porta finestra, basterà spostarsi in balcone e ripetere le stesse operazioni; se invece lavoriamo su una finestra, per capire come pulire la zanzariera della finestra bisognerà aprirla verso l’interno e fare attenzione a non sporgersi troppo, aiutandosi magari con una spazzola dal manico lungo o, ad esempio, con lo strumento per pulire i termosifoni, così non ci sarà il rischio di dover esporsi.

Tra i trucchi su come pulire le zanzariere fisse, c’è l’utilizzo del vapore, se si hanno in casa ad esempio scope elettriche o sistemi di pulizia a vapore. Il risultato è ottimale e si puliscono le zanzariere anche in minor tempo.

…e senza rovinarle

Se ti stai invece chiedendo come pulire le zanzariere dopo averle smontate, è importante predisporre intanto l’area della pulizia e procedere in base agli strumenti a disposizione. Se la zanzariera è libera dal telaio, sarà più veloce procedere alla pulizia; se invece viene smontata insieme al telaio, bisogna avere qualche accorgimento in più.

Se si possiedono un compressore o un’aspirapolvere, si può procedere subito all’eliminazione della polvere. Per pulire invece la trama e la struttura dalla sporcizia, si può utilizzare l’acqua con una lancia o procedere con un panno utilizzando acqua e sapone in una bacinella. Per l’asciugatura, se si ha spazio, potete lasciarle al sole, evitando magari le ore più calde, altrimenti si rischia di rovinare il tessuto, che potrebbe irrigidirsi a causa del sole.

Come pulire le zanzariere plissettate

Le zanzariere plissettate hanno il grande vantaggio di non avere il cassonetto e il telaio ingombrante e quindi si puliscono in maniera più pratica. La difficoltà però sta nel fare attenzione a pulire ogni striscia con accuratezza, perché è nelle fessure che si insidiano pollini e polvere. Un consiglio su come pulire le zanzariere dalla polvere in questo caso, è quello di intervenire con un piccolo pennello nelle zone più insidiose, come la striscia del binario in basso e poi di procedere con il lavaggio utilizzando uno spruzzino con soluzione di acqua e materiale detergente.

Come pulire le zanzariere a rullo

La zanzariera a rullo si caratterizza per essere installata all’interno del cassonetto e si aziona mediante un cordoncino che consente di tirarla su o abbassarla del tutto. Per pulire questa tipologia di zanzariere, che non può essere smontata, è importante procedere con movimenti delicati e pulire con un pennello o una spazzola il vano sopra la zanzariera, per rimuovere sporco e polvere. La fase di rimozione dello sporco può invece essere eseguita con un panno o con una soluzione vaporizzata con spruzzino. Per aiutarti, possiamo definire il procedimento simile a quello su come pulire le zanzariere soffietto. Una proposta invece meno invasiva su come pulire le zanzariere fisse come quella a rullo, è utilizzare l’aspirapolvere, perché consente di raggiungere anche gli angoli più insidiosi. Se si ha la funzionalità a vapore, ancora meglio.

Conclusioni

La manutenzione delle zanzariere è importante per mantenere il comfort abitativo e non rischiare intrusioni di insetti e animali che potrebbero anche essere pericolo per chi ha la pelle altamente sensibile o è allergico. Per avere un supporto nella scelta e nella pulizia delle zanzariere a Roma, potete rivolgervi a noi di Dama Design, specialisti nella produzione di infissi, e nell’installazione anche di zanzariere e avvolgibili a completamento della finestra.